PORDENONE LINUX USER GROUP

OPEN DESIGN CONFERENCE 2017 PORDENONE, il comunicato stampa ufficiale

Il Pordenone Linux User Group, in collaborazione con il Polo Tecnologico ‘Andrea Galvani’ di Pordenone, è lieto di presentare la seconda edizione dell’Open Design Conference, un evento esclusivo e unico in Italia: una conferenza sul design, sulla progettazione e sulla manifattura Open Source, un appuntamento fisso per conoscere lo stato dell’arte degli strumenti software per la progettazione (BIM, CAD, CAE, CAM, FEM, rendering) e per l’office automation aperti, liberi e gratuiti, i più interessanti progetti Open Engineering/Open Manufacturing, le migliori pratiche di Co-Design/Co-Creation e i più interessanti modelli di business nati in questo ambito.

È un evento business-oriented che vuole parlare in modo concreto e pratico al mondo dei professionisti e dell’impresa, lavorando su cultura, formazione e stimoli creativi. I partner dell’evento sono FabLab, Hackerspace e Makerspace del territorio (Friuli, Veneto e una collaborazione davvero speciale dalla Lombardia), laboratori aperti ed inclusivi dove è possibile creare e sperimentare a tutto tondo, e dove il modello collaborativo è di casa.

L’edizione di quest’anno presenta importanti novità:

1) COMPUTER GRAPHIC

Oltre alla progettazione quest’anno si parla anche di design, rendering e computer graphic a tutto tondo, con il software superstar in questo ambito: Blender. Dai film di animazione, agli effetti speciali cinematografici, alla stampa 3D e ai videogame, questo strumento Open Source professionale ci verrà raccontato, con talk e laboratorio pratico, da Andrea Spinelli della 4bit, uno studio specializzato nella produzione di contenuti per video, applicazioni interattive e visualizzazioni statiche di prodotto.

2) DIGITAL FASHION

Grazie a un’importante collaborazione con WeMake Makerspace FabLab di Milano, per la prima volta in Friuli si parla di strumenti Open Source per design digitale nell’ambito della moda (abbigliamento, calzature, accessori). Ospite speciale per questo tema sarà Sara Savian: textile maker, graphic design e fashion assistant, che interverrà con un ampio talk la mattina e con un laboratorio pratico nel pomeriggio.

3) INTERNET OF THINGS

Scopriremo strumenti e tecnologie estremamente accessibili, abilitanti e sicuri per l’ambito dell’Internet of Things: Snappy Ubuntu Core e Arduino, grazie alla preziosa collaborazione con la comunità italiana ufficiale di Ubuntu e il FabLab Castelfranco Veneto, sede del Treviso Arduino User Group.

4) Un programma di WORKSHOP POMERIDIANI GRATUITI da non perdere!

Quest’anno l’Open Design Conference mette in campo, oltre alla divulgazione, anche la formazione, con una ricca offerta di laboratori pratici pomeridiani gratuiti, ma a numero chiuso, quindi accessibili solamente previa prenotazione. I temi vanno dall’Internet of Things alla computer graphic, al digital fashion, all’office automation, al Geographic Information System e molto altro ancora!

Da non perdere il dibattito sul trend Industria 4.0, organizzato assieme al portale Tech Economy diretto dal Prof. Stefano Epifani, che ci aiuterà a capire le opportunità, le criticità e i concreti scenari per l’Italia.

Spazio anche all’office automation grazie alla rinnovata collaborazione con l’associazione LibreItalia e The Document Foundation, e ai software gestionali, grazie al lavoro del neo-nato gruppo di lavoro Odoo del PN LUG.

Tutte le soluzioni software proposte saranno multi-piattaforma, ovvero disponibili senza distinzione per sistemi Linux, Mac e Windows, ma non mancherà lo spazio per scoprire l’opportunità di migrare a sistemi operativi professionali basati sul kernel Linux.

L’evento è gratuito e aperto a tutti, segnatevi dunque la data:
Sabato 18 Febbraio 2017, dalle 9:00 alle 18:00, presso il Polo Tecnologico ‘Andrea Galvani’ di Pordenone in Via Roveredo, 20/b – 33170 PORDENONE.
Info e programma su www.pnlug.it/open-design-conference-2017/

Lascia un commento